Bereits Kunde? Jetzt einloggen.
Lesezeit ca. 4 Min.

TRRUAB LREIK RTIIGTHEEL: SARA GAMA


Adesso - epaper ⋅ Ausgabe 10/2019 vom 07.08.2019

Sara Gama gehört einer neuen italienischen Sportlergeneration mit MULTINATIONALEN WURZELNan. Bei der diesjährigen WM führte die KAPITÄNINder Fußball- NATIONALMANNSCHAFTder Frauen ihr Team bis ins Viertelfinale.


MEDIO AUDIO PLUS

ILpapà è un ingegnere nato in Congo. La mamma è italiana. Sara Gama, nata a Trieste nel 1989, si è laureata in Lingue all’Università di Udine ed è oggi più che orgogliosa di avere tante origini culturali. La star del calcio italiano al femminile e capitana delle Azzurre tirava calci al pallone già all’età di sette anni e, da allora, la sua passione per il calcio non si è ...

Artikelbild für den Artikel "TRRUAB LREIK RTIIGTHEEL: SARA GAMA" aus der Ausgabe 10/2019 von Adesso. Dieses epaper sofort kaufen oder online lesen mit der Zeitschriften-Flatrate United Kiosk NEWS.

Bildquelle: Adesso, Ausgabe 10/2019

Weiterlesen
epaper-Einzelheft 8,99€
NEWS 14 Tage gratis testen
Bereits gekauft?Anmelden & Lesen
Leseprobe: Abdruck mit freundlicher Genehmigung von Adesso. Alle Rechte vorbehalten.

Mehr aus dieser Ausgabe

Titelbild der Ausgabe 10/2019 von Notizie dall’Italia. Zeitschriften als Abo oder epaper bei United Kiosk online kaufen.
Notizie dall’Italia
Titelbild der Ausgabe 10/2019 von LA VOSTRA POSTA: LA VOCE DEI LETTORI: Ventotene, il paradiso per chi vuole rilassarsi. Zeitschriften als Abo oder epaper bei United Kiosk online kaufen.
LA VOSTRA POSTA: LA VOCE DEI LETTORI: Ventotene, il paradiso per chi vuole rilassarsi
Titelbild der Ausgabe 10/2019 von VIAGGI: LA CALABRIA PIÙ BELLA. Zeitschriften als Abo oder epaper bei United Kiosk online kaufen.
VIAGGI: LA CALABRIA PIÙ BELLA
Titelbild der Ausgabe 10/2019 von L’ITALIA IN DIRET TA: città LASCIARE IL CENTRO PER FAR POSTO AI TURISTI?. Zeitschriften als Abo oder epaper bei United Kiosk online kaufen.
L’ITALIA IN DIRET TA: città LASCIARE IL CENTRO PER FAR POSTO AI TURISTI?
Titelbild der Ausgabe 10/2019 von INTERVISTA: Un obiettivo contro la mafia. Zeitschriften als Abo oder epaper bei United Kiosk online kaufen.
INTERVISTA: Un obiettivo contro la mafia
Titelbild der Ausgabe 10/2019 von SVOLTE: 1698 BARTOLOMEO CRISTOFORI INVENTA IL FORTEPIANO. Zeitschriften als Abo oder epaper bei United Kiosk online kaufen.
SVOLTE: 1698 BARTOLOMEO CRISTOFORI INVENTA IL FORTEPIANO
Vorheriger Artikel
STILE LIBERO: Gli: arbëreshë
aus dieser Ausgabe
Nächster Artikel INVITO ALL’OPERA: I VESPRI SICILIANI
aus dieser Ausgabe

... mai spenta. “Ho sempre avuto un pallone fra i piedi, – ricorda, – e la mia famiglia non mi ha mai scoraggiata, come accade a tante ragazze”. La carriera sportiva di Sara – che oggi è una giovane donna tostissima, dal carattere di ferro – non è stata facile.

Un segnale viene dalle scuole di calcio femminile, dove tante ragazze cominciano a iscriversi. Il movimento è destinato a crescere. Certo, in Francia o in Inghilterra il calcio femminile è molto più seguito e sostenuto dai grandi club. Eppure il vero problema di Sara resta, purtroppo, il colore della sua pelle. La capitana della Nazionale, nonostante i suoi 400.000 follower suInstagram , è stata bersaglio di insulti razzisti sui social. “Come fa a essere italiana?”, si è chiesto il solitohater dopo la vittoria sull’Australia per 2 a 1, in una partita seguita da tre milioni e mezzo di spettatori. “Parlerà pure italiano, ma non è italiana”, è stato un altro odioso commento. “Fino a poco tempo fa, – racconta Sara, – non avevamo neanche le strutture per allenarci. Ora le televisioni ci seguono”. Speriamo che con i successi delle Azzurre i razzisti capiscano che il calcio non è solo uno sport per uomini. Né per barbari sul web.

IL NUOVO SPORT ITALIANO

FACILE Sara Gama non è l’unica figlia di immigrati, o di matrimoni misti, che regala record e medaglie allo sport italiano.Miriam Sylla , nata a Palermo da genitori della Costa d’Avorio, è la regina della pallavolo femminile italiana e grazie alle sue schiacciate le Azzurre hanno conquistato l’argento ai Mondiali in Giappone nel 2018. Un altro esempio èFiona May , nata in Inghilterra da genitori giamaicani e diventata italiana nel 1994. Agli Europei di Helsinki del 1994 ha gareggiato con la maglia azzurra e vinto una medaglia di bronzo nel salto in lungo. Oggi la star è sua figlia,Larissa Iapichino : lo scorso aprile ha portato a 41 secondi e 96 centesimi il primato nazionale under 18 nella corsa ad ostacoli. Un episodio chiave è la staffetta 4 per 100 ai Giochi del Mediterraneo di Tarragona, nel 2018 vinta da quattro atlete diventate simbolo del nuovo sport italiano:Libania Grenot , italiana dal 2008, nata a Cuba;Maria Chigbolou , figlia di un nigeriano e di una italiana;Raphaela Lukudo , cresciuta a Modena in una famiglia originaria del Sudan;Ayomide Folorunso , figlia di nigeriani. Record e medaglie a parte, tutti questi atleti lottano ogni giorno contro la “malattia” del razzismo.Mario Balotelli , attaccante dell’Olympique Marsiglia e della Nazionale italiana, ha definito i razzisti “la parte più malata del mondo”. Il calciatore nato a Palermo da genitori del Ghana e in seguito adottato da una famiglia italiana, considerato da sempre un impulsivo, aveva in questo caso del tutto ragione.

Das Übungsheft ADESSO Plus 10/2019 A pagina 8 fai l’esercizio collegato all’articolo.adesso-online.de/adesso-plus

Der Audio-Trainer von ADESSO 10/2019 Ascolta un reportage sulle eccellenze italiane nello sport femminile.adesso-online.de/adesso-audio

L’AUTORESTEFANO VASTANO Deutschlandkorrespondent der WochenzeitschriftL’Espresso , kommentiert aktuelle Themen aus der italienischen Presse.



Foto: TF-Images/Getty Images